Questo sito può trattare i dati personali dell’utente attraverso l’utilizzo dei cosiddetti cookies che potrebbero consentire l’identificazione dell’utente o del terminale Per saperne di più̀ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies è possibile cliccare qui. Questo banner soddisfa l’obbligo di resa dell’informativa sintetica. A maggior tutela degli utenti, abbiamo implementato un meccanismo per cui, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies o di strumenti analoghi eventualmente descritti nel documento informativo per i quali comunque non è obbligatorio uno specifico consenso.

Menu

Radiare per esportazione

Per esportare definitivamente un veicolo all'estero rivolgetevi all'Agenzia Francia per registrare la "Cessazione della circolazione per esportazione". 


L'agenzia vi rilascerà il Certificato di Radiazione.


Con l’esportazione definitiva del veicolo, questo cessa di essere iscritto nel Registro Automobilistico.

La richiesta di esportazione definitiva del veicolo all’estero deve essere presentata prima che il veicolo sia trasferito e immatricolato all’estero.

La documentazione da presentare:

1) certificato di proprietà in originale (se cartaceo e non digitale)

2) carta di circolazione in originale

3) targa anteriore e posteriore

4) documento d’identità in corso di validità dell’intestatario del veicolo

Ricordiamo inoltre che la radiazione del veicolo per definitiva esportazione all'estero dovrà essere effettuata, prima dell'effettiva esportazione, a condizione che il veicolo sia stato sottoposto a revisione, con esito positivo, in data non anteriore a 6 mesi rispetto alla data di richiesta della cancellazionese.

Nel caso di indisponibilità di: Certificato di proprietà, carta di circolazione o targhe, deve essere allegata la denuncia di smarrimento degli stessi presentata presso gli Organi di Pubblica Sicurezza, o la eventuale dichiarazione del ritiro degli stessi da parte dell’Autorità estera, debitamente tradotta in italiano.

Dal periodo impositivo successivo dalla data del rilascio del Certificato di Radiazione, si interrompe infatti l'obbligo del pagamento della tassa automobilistica (bollo auto).

Se sul veicolo da esportare è iscritto al PRA un provvedimento di fermo amministrativo occorrerà prima cancellare il fermo amministrativo (dopo aver pagato le somme dovute al concessionario dei tributi) e dopo richiedere la "Cessazione della circolazione per esportazione".

Si consiglia pertanto, prima di fare la pratica, di chiedere una "visura" del veicolo (anche on line), indicandone la targa, per verificare che sul veicolo stesso non ci sia un fermo amministrativo.

Chi può richiedere l'esportazione

La richiesta di “Cessazione della circolazione per esportazione” del veicolo deve essere firmata dall'intestatario del veicolo, dall'erede o dal proprietario che, per qualsiasi motivo, non risulti intestatario al PRA.

 

Chi può richiedere l'esportazione

 

Leggi tutto...

Revisioni

Presso l'Agenzia di  pratiche auto "AGENZIA FRANCIA",  la revisione dell'auto non sarà più un tuo problema.

L'agenzia si occuperà della prenotazione della "visita e prova" del veicolo; poi, viene effettuato il controllo tecnico, e rilasciata un'etichetta adesiva, con l'esito della revisione, da applicare sulla carta di circolazione. Se l'esito dovesse essere negativo, sull'etichetta ci sarà la scritta "Ripetere". Dopodiché, fatte le riparazioni opportune degli impianti risultati inefficienti (indicati sull'etichetta), la successiva revisione va fatta entro un mese.

Revisione auto
Tutte le autovetture e gli autoveicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate devono essere sottoposti a revisione entro 4 anni dalla data di prima immatricolazione e successivamente ogni due anni, cioè un anno sì e un anno no (articolo 80 del Codice della strada).

La prima revisione va eseguita entro il mese corrispondente a quello di rilascio della carta di circolazione; le revisioni successive vanno eseguite entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata la revisione precedente.

Revisione ciclomotori
Devono essere sottoposti a revisione:

  • per la prima volta nel quarto anno successivo a quello di rilascio del certificato di circolazione o del certificato di idoneità tecnica, entro il mese di rilascio dello stesso certificato;
  • successivamente ogni due anni, entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione.

Revisione motocicli
La prima deve essere effettuata nel quarto anno successivo alla data di immatricolazione, entro il mese di rilascio della Carta di circolazione, e successivamente ogni due anni, entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l'ultima revisione.

La prenotazione per una data successiva alla scadenza autorizza la circolazione solo per il giorno in cui si deve effettuare la revisione.

Sanzioni
Chi circola con un veicolo che non è stato sottoposto a revisione è punito con la sanzione amministrativa. La Carta di circolazione viene ritirata ed è spedita all'Ufficio provinciale della Motorizzazione; viene poi restituita dopo il superamento positivo della revisione.

Leggi tutto...

Esportazione

Se intendi procedere all'esportazione del tuo mezzo puoi rivolgerti all'agenzia di pratiche auto Francia la quale si occuperà interamente della pratica.

Dovrete fornirci le targhe del mezzo, il certificato di proprietà, il libretto e comunicarci il paese UE o extra UE nel quale intendete trasferire il mezzo.

Per esportare il mezzo l'agenzia Francia registrerà la "Cessazione della circolazione per esportazione" e provvederà a rilasciarvi il Certificato di Radiazione.

Ricordiamo che la radiazione del veicolo per definitiva esportazione all'estero dovrà essere effettuata, prima dell'effettiva esportazione, a condizione che il veicolo sia stato sottoposto a revisione, con esito positivo, in data non anteriore a 6 mesi rispetto alla data di richiesta della cancellazionese.

Con l’esportazione definitiva del veicolo, questo cessa di essere iscritto nel Registro Automobilistico.

La richiesta di esportazione definitiva del veicolo all’estero dovrá essere presentata prima che il veicolo sia trasferito e immatricolato all’estero.

Dal giorno in cui il mezzo viene radiato non siete più tenuti a pagare la tassa automobilistica (bollo auto).

Se sul veicolo da esportare è iscritto al PRA un provvedimento di fermo amministrativo occorrerà prima cancellare il fermo amministrativo (dopo aver pagato le somme dovute al concessionario dei tributi) e dopo richiedere la "Cessazione della circolazione per esportazione".

Vi consigliamo dunque, prima di richiedere la pratica, di chiedere una "visura" del veicolo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Chi siamo

L'agenzia Pratiche Auto Francia si trova nel cuore di Collegno. Da oltre 35 anni siamo al servizio dei nostri clienti per facilitare la gestione di tutte le pratiche burocratiche che spesso risultano difficili da seguire e che impegnano una grande quantità di tempo.

Contatti

AGENZIA FRANCIA SAS DI TUNINETTI FRANCA & C. PRATICHE AUTO CERTIFICATI
4/H, Viale Gramsci Antonio - 10093 Collegno (TO)

TEL. +39 011 78.02.585
FAX. +39 011 78.60.09

orari: 9.00-12.00  15.00-19.00

dal lunedì al venerdì


info@praticheautofrancia.com

Dove siamo